26.12.13


13 Marzo 2014 ore 10.oo e ore 21.00
Teatro Biblioteca Quarticciolo (Roma)

Doppia replica: matinée per le scuole e serale

VOCI DI DESDEMONA
Uno spettacolo sulla violenza domestica contro le donne

Giovedì 13 marzo 2014
Teatro Bibilioteca Quarticciolo
Via Ostuni, 8 - Roma
(tra via Prenestina e viale Palmiro Togliatti)

Orario spettacoli
matinée ore 10.00
serale ore 21.00

Biglietti
intero 10.00 euro, ridotto 8.00 euro
proposte del sistema 5.00 euro

Info e prenotazioni:
Botteghino tel. 06.98951725 fax 06.98951726
(dal martedì al sabato 11.00 - 13.00 e 16.00 - 19.00
e nelle sere di spettacolo dalle 20 alle 21.30
domenica 16.00 - 19.00)
promozione@teatrobibliotecaquarticciolo.it


con il patrocinio di Cooperativa Sociale BeFree contro tratta, violenze e discriminazioni; Associazione Antimafie daSud; Associazione di promozione sociale Scosse

presenta

VOCI DI DESDEMONA

regia | Paola Coppi
con | Elena Fazio e Angela Sajeva
musiche composte ed eseguite da | Roberta Montisci
scenografia | Tiziana Amicuzi
disegno luci  | Gaia Donno

A seguito di entrambe le repliche
è previsto un dibattito che vedrà partecipi:
La replica serale prevede, inoltre, l'intervento dell'
On. Celeste Costantino, deputata XVII legislatura per Sinistra ecologia e libertà. In Commissione Cultura, Scienza e Istruzione. Componente del Consiglio d'Europa
Modererà:
Dottoressa Valentina Rapetti, Traduttrice, Interprete, Agente teatrale - Rappresentante italiana WPI (Women Playwright International)



"Sono rimasta muta perché non ho saputo riconoscere la differenza fra amore e possesso. Perché non ho capito quando accettare diventa intollerabile. Perché ho dimenticato che amare non è svilirsi, condividere non è appartenere, comprendere non è subire....

Da questa e dalle altre storie raccontate da donne vittime di violenza domestica, la violenza ineffabile che si nasconde dietro la porta di casa, nasce "Voci di Desdemona": uno spettacolo, un concertato di voci femminili che cerca di raccontare e ripercorrere, rielaborando le esperienze e le testimonianze raccolte nei centri anti-violenza, lo spietato viaggio che le donne affrontano, se vittime di questa tortura difficile da vedere, comprendere, rivelare.

Una violenza, quella domestica, che logora giorno dopo giorno, che devasta e annulla. Una violenza che si accetta perché, troppo spesso, è scambiata per amore; che si tollera perché, troppo spesso, la solitudine e la paura impediscono di vedere vie d'uscita; che si nasconde, perché troppo spesso, vince il timore o la certezza di non essere credute. Una violenza quasi indicibile perché vissuta nel silenzio al punto che, quando si prova a raccontarla, si scopre di non avere più voce...

Le "Voci di Desdemona" sgorgano da questo silenzio difficile da infrangere, raccontano la paura e i dubbi; si snodano fra le incertezze e il dolore; ritrovano la parola per chiedere solo che:

"se domani io o un'altra donna, scomparissimo di nuovo nel silenzio, qualcuno se ne accorgesse, qualcuno..."

Paola Coppi

Nessun commento:

Posta un commento