Progetto-Scuole

Come spesso sottolineato dalla presidente della Camera, On. Laura Boldrini, l'educazione di genere e l'educazione affettiva sono cruciali fin dalle prime classi della scuola primaria per sviluppare una cultura che possa contrastare la violenza sulle donne.

Dopo aver replicato lo spettacolo nei teatri, nelle piazze, nelle biblioteche e nei centri antiviolenza, la compagnia di Voci di Desdemona ha sentito l’urgenza e la necessità di confrontarsi con gli studenti e le studentesse delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado attraverso percorsi laboratoriali di educazione sentimentale.

Lo spettacolo “Voci di Desdemona” è indicato per i ragazzi e le ragazze del primo e del secondo ciclo delle superiori e, a discrezione dei/delle docenti, per studenti e studentesse dell'ultimo anno delle secondarie di primo grado.

Gli/le insegnanti troveranno nello spettacolo alcuni collegamenti con i programmi scolastici: oltre al riferimento alla figura shakespeariana di Desdemona che può essere stimolante per lo studio della lingua e della letteratura inglese, questo testo offre spunti importanti per lo studio della letteratura femminile e della storia dell'emancipazione della donna, nonché per l'approfondimento di alcuni poeti contemporanei come Cesare Pavese e Edgar Lee Masters.

Lo spettacolo offre, altresì, degli spunti di riflessione interessanti per affrontare con gli/le adolescenti il tema dell’educazione alle emozioni.

In primo luogo, per il particolare progetto che questo gruppo teatrale porta avanti, emerge il tema del rispetto dell'altro/a. Che cosa significa comprendere? Come si pratica l'ascolto? Come si può prevenire la degenerazione nella violenza?

Centrale nel testo è sicuramente l’amore considerato sotto diverse angolazioni: il contrasto tra sentimento d’amore idealizzato e amore realizzato; il rapporto tra amore e violenza; il condizionamento culturale.

La compagnia è disponibile a incontri di didattica della visione da svolgersi nelle classi per preparare gli/le allievi/e alla visione dello spettacolo oppure a incontri da programmare dopo la visione della rappresentazione teatrale per continuare il confronto con i singoli gruppi classe su tematiche specifiche segnalate dai docenti.

Nessun commento:

Posta un commento